Presidente della corte costituzionale Cartabia avverte Conte: la Costituzione non prevede deroghe per l’eccezionalità della situazione

Maria Cartabia

La Corte Costituzionale, nella sua relazione annuale, riafferma la validità della Carta Costituzionale anche in questo periodo di crisi sanitaria. Ovvero i diritti riconosciuti (ivi compreso quello alla libertà religiosa) non possono essere sospesi nonostante il periodo di emergenza, dovuto alla diffusione del Covid-19.

“La Costituzione non contempla un diritto speciale per i tempi eccezionali; e ciò per una scelta consapevole”, spiega la relazione annuale firmata dalla presidente della Corte costituzionale Marta Cartabia. Ma offre la bussola anche per “navigare per l’alto mare aperto” nei tempi di crisi, a cominciare proprio dalla leale collaborazione fra le istituzioni, che è la proiezione istituzionale della solidarietà tra i cittadini”, recita la relazione.

Al contrario, per far fronte alla crisi, si sottolinea nel rapporto, è necessario un rafforzamento della collaborazione e del coordinamento tra le istituzioni del Paese: “La piena attuazione della Costituzione richiede un impegno corale, con l’attiva e leale collaborazione di tutte le istituzioni, compresi Parlamento, Governo, Regioni, Giudici. Questa cooperazione è anche la chiave per affrontare l’emergenza”, si legge nel documento.
La presidente della Consulta ha sottolineato che nella storia repubblicana l’Italia ha attraversato diverse situazioni di crisi (lotta armata, calamità, crisi economica) “senza mai sospendere l’ordine costituzionale”.

Marta Cartabia, reduce personalmente dal Covid 19, dunque esorta “anche nel tempo presente” ad attenersi alla “Costituzione così com’è, con il suo equilibrato complesso di principi, poteri, limiti e garanzie, diritti, doveri e responsabilità, a offrire alle istituzioni e ai cittadini la bussola necessaria a navigare nell’emergenza e del dopo-emergenza che ci attende. L’intera Repubblica e tutte le sue istituzioni, politiche e giurisdizionali, statali e regionali e locali, stanno indefessamente lavorando nella cornice europea per il comune obiettivo di servire al meglio le esigenze dei singoli cittadini e dell’intera comunità. Nella società civile sono ovunque fiorite iniziative spontanee di solidarietà”.

 

10 pensieri riguardo “Presidente della corte costituzionale Cartabia avverte Conte: la Costituzione non prevede deroghe per l’eccezionalità della situazione

  1. Buguardi, art.15 deroga alcuni dei diritti previsti dalla costituzione, nei casi di stato d’emergenza ove la vita dei cittadini sia in pericolo per guerra, pandemia o catastrofi naturali. Studiate meglio la Carta Costituzionale!

    "Mi piace"

    1. Ecco allora studia tu, l’ art 15 della costituzione é sull’ inviolabilità della corrispondenza personale.

      Piace a 1 persona

    2. Qui non si tratta di pandemia ,perché non ci sono i numeri.
      Perciò si informi meglio.

      "Mi piace"

    3. E’ ovvio che non hai letto con attenzione tutta la costituizione. E’ vero che in emergenza si possono emettere decreti urgenti ma ci sono o Decreti del Consiglio dei Ministri ed i decreti leggi che hanno lo stesso effetto. La differenza sostanziale sta nel fatto che il primo deve passare al vaglio di tutti i Ministri che lo devono approvare il secondo deve essere inviato al Parlamento per l’esame e l’approvazione entro 60 giorni. In entrambi i casi ci sarebbe stato un controllo sebbene a posteriori col pericoolo che le decisioni di Conte non sarebbero state accettate in toto da una parte della maggioranza. Non si è fidato della sua compagine governativa emettendo DPDC che sono “atti amministrativi” (non legislativi) e come tali per essere emessi devono avere caratteristiche precise tra cui l’urgente necessità di provvedere a determinate emergenze che devono essere limitate nel tempo. Quindi potevano essere giustificati i primi atti perché c’era un po’ di caos su come affrontare il problema. Non c’è più giustificazione adesso che l’emergenza (giuridica) è passata. Adesso che si deve riorganizzare il futuro ha tutto il tempo di organizzarsi e coinvolgere il parlamento che è l’unica Istituzione Repubblicana che può deliberare leggi, secondo la costituzione. Abbiamo criticato Orban che si era fatto delegare dal Parlamento Ungherese il potere di emanare leggi personali per contenere la diffusione del Coronavirus e lodiamo Conte che ha fatto la stessa cosa senza alcuna delega del parlamento. Pensaci un attimo e chiediti chi è stato più democratico sul punto Conte o Orban?

      "Mi piace"

      1. È stato emanato un decreto legge, nel nostro ordinamento, il decreto legge è un atto normativo di carattere provvisorio avente forza di legge, adottato in casi di necessità e urgenza dal Governo, ai sensi dell’art. 77 della Costituzione della Repubblica Italiana.
        Si tratta del decreto legge n.6 del 23 febbraio 2020, convertito in legge n.13 il 5 marzo 2020. Poi sulla base di questa legge sono stati emanati dei dpcm (atti amministrativi).

        Inoltre, credo che sia opportuno leggere le dichiarazioni di Gustavo Zagrebelsky (giurista e accademico italiano, GIUDICE Costituzionale, divenuto poi Presidente della Corte Costituzionale) in merito alla questione. L’articolo può trovarlo sul “Fatto Quotidiano”
        “La repubblica” e varie fonti online.

        "Mi piace"

    4. Che ignorante! Studia

      "Mi piace"

    1. Tu parli di trattati internazionali, qui si parla di costituzione, nella costituzione é espressamente indicato come unico stato di emergenza la guerra. Poi se la smetteste di andare ad informarvi su Wikipedia che é uno dei maggiori contenitori di spazzatura che esista…..

      "Mi piace"

    2. Cazzate sono le tue troglodita

      "Mi piace"

    3. Lo stato di emergenza previsto nella costituzione è solo in caso di guerra….

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close