5G, i comuni si stanno opponendo…

EFFETTI SULLA SALUTE

Mentre siamo tutti distratti dal Covid-19 questi banchieri ci stanno friggendo!
Molti comuni in tutta Italia si stanno opponendo a questa sperimentazione sulla pelle dei cittadini.
È essenziale che vi informiamo SUBITO su ciò che sta accadendo, per amore, fatelo!!

“Il sistema 5G è una rete #wireless #WiGig che opera nello spettro #60GHz con una velocità di #download fino a #10Gbps rispetto alla velocità di download #4G di #10Mbps.
Tuttavia, la frequenza di 60 GHz è la frequenza alla quale oscillano le molecole di ossigeno. A 60 GHz, il 98% dell’energia trasmessa 5G verrà assorbita dall’#ossigeno atmosferico che altera le proprietà orbitali degli elettroni delle molecole di ossigeno. “60 GHz è la frequenza di assorbimento delle molecole di ossigeno.

Le molecole di ossigeno hanno #elettroni che condividono tra loro, l’ossigeno è una molecola #biatomica. Ciò che respiriamo sono due molecole di ossigeno legate insieme agli elettroni che condividono.” Quando la molecola di ossigeno viene colpita con onde 5G a 60GHz, queste onde influenzano le proprietà di risonanza orbitale di quegli elettroni condivisi. Sono quegli elettroni condivisi che si legano all’#emoglobina nel nostro sangue. ” Quando l’ossigeno viene interrotto, non si legherà più all’emoglobina e alla mioglobina (molecole che trasportano ossigeno) e quindi non sarà in grado di trasportare ossigeno nei mitocondri della cellula. Senza ossigeno, il fegato diventa congestionato e il corpo e cervello, inizia a guastarsi a causa del lento soffocamento.
Poiché il cervello è l’organo del corpo più sensibile alla mancanza di ossigeno, non assumere abbastanza ossigeno al cervello provocherà ipossia cerebrale.

I sintomi dell’ipossia cerebrale vanno da lievi a gravi.
I sintomi lievi includono:
disturbi cognitivi
perdita temporanea di memoria
ridotta capacità di muovere il corpo
difficoltà a prestare attenzione
difficoltà a prendere decisioni valide
I sintomi gravi includono:
svenimenti
sequestro
coma
morte cerebrale
Nota: cosa hanno in comune il 5G e le maschere, entrambi portano alla privazione dell’ossigeno!
Le maschere svolgono un altro ruolo nel limitare la tua capacità respiratoria.

Non è possibile estrarre la normale quantità d’aria per riempire tutti i polmoni.

Quindi finisci per ricevere meno ossigeno perché stai ricevendo meno aria.
Nota: lo spettro per #4G inizia da 700 MHz a 5 GHz bande di frequenza. “Rispetto alle frequenze inferiori a 5 GHz precedentemente utilizzate da dispositivi mobili, la tecnologia delle onde millimetriche consente la trasmissione su frequenze comprese tra 30 GHz e 300 GHz. Queste frequenze sono chiamate onde millimetriche perché hanno lunghezze d’onda comprese tra 1 mm e 10 mm, mentre le lunghezze d’onda delle onde radio attualmente utilizzate dagli smartphone sono per lo più diverse decine di centimetri “.
Nota: gli effetti sulla salute dell’esposizione cumulativa alle radiazioni di radiofrequenza a bassa intensità includono:
Mutazioni del DNA
Danno mitocondriale
Tumori, cancro (i crani dei bambini ricevono più radiazioni)
Palpitazioni
Memoria e problemi cognitivi
Cambiamenti di sperma e infertilità
Mal di testa, emicrania, ronzio alle orecchie
ADHD
Ansia
Depressione
Malattia del cuore
Diabete di tipo 2
Le radiazioni a radiofrequenza / microonde (RF / MW) influenzano i segnali di risonanza di Schumann che sono il meccanismo attraverso il quale viene attivata la produzione di melatonina.
Nota: le frequenze influenzano anche la capacità del corpo di produrre vitamina D (la carenza di vitamina D provoca raffreddore e influenza a causa dell’indebolimento del sistema immunitario. Questo è il motivo per cui le persone sono inclini a raffreddore e influenza nella stagione invernale).
Nota: le radiazioni elettromagnetiche nella gamma di frequenze delle microonde “sono assorbite da acqua, grassi, zuccheri e alcune altre molecole, le cui conseguenti vibrazioni producono * calore *”. Simile ai forni a microonde che generano radiazioni a una frequenza di circa 2,45 GHz (l’energia delle microonde viene convertita in energia termica facendo in modo che le molecole di acqua si spostino avanti e indietro di circa 2,45miliardi di volte al secondo … I 60 GHz utilizzati dal sistema 5G causano molecole d’acqua per capovolgere avanti e indietro 60 miliardi di volte al secondo !!!)
Nota: principali sintomi del coronavirus: respiro corto, tosse, febbre. Hanno anche mostrato come le persone cadano improvvisamente con convulsioni che sono gli stessi sintomi causati da grave ipossia cerebrale.”

Maurizio Lazzari, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), ISPC –

Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale

3 pensieri riguardo “5G, i comuni si stanno opponendo…

  1. Purtroppo se non si hanno dei dati reali , attribuire a qualcuno fa perdere totalmente la credibilità di ciò che si legge.
    Quindi la forza della verità diventa solo una bugia.

    "Mi piace"

  2. Qualcuno di mia conoscenza ha chiesto chiarimenti al Dott. Lazzari che smentisce queste dichiarazioni : Come sto facendo da qualche giorno in risposta a molte email con cui mi vengono chiesti smentisco di essere l’autore del testo a cui fa riferimento.
    A differenza di quanto è scritto in fondo ad esso, io  non faccio parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche, né dell’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale. Sarebbe da verificare se si tratta di un caso di omonimia e se il mio eventuale omologo  ne è effettivamente l’autore.
    Però, come mi è stato riportato, esiste anche una versione che in calce cita la mia appartenenza all’ateneo di Bologna. Faccio notare infatti che l’indirizzo email che lei ha usato per scrivermi è quello mio istituzionale.
    Ripeto, quel che è certo è che io non ne sono l’autore, pertanto l’attribuzione a me di quelle affermazioni è da considerare una bufala/fakenews.
    Poiché non ho competenza in materia, non sono in grado di esprimere giudizi di merito sul contenuto. Per  la sua valutazione  bisognerebbe invece rivolgersi ad un vero esperto della materia. Qualcuno evidentemente  mi sta citando semplicemente per tentare di dare credito scientifico a quelle affermazioni che io non ho mai fatto.
    Io non frequento  i cosiddetti social, quindi non entro nell’eventuale “dibattito” che lì mi vede mio malgrado coinvolto. Come ho risposto in altre email, inviterei chi mi ha direttamente interpellato per chiedere conferma o smentita, di riportare eventualmente sui social la natura fake o bufala dell’attribuzione e molto probabilmente quindi anche del contenuto.
    Cordiali saluti
    Maurizio Lazzari
    ______________
    Dott. Maurizio Lazzari
    Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (BiGeA)
    Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
    Via F. Selmi 3
    40126 Bologna
     

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close